ANTRACHINONI

Acido Salicilico | Aminoacidi | Antrachinoni | Minerali | Polisaccaridi | Vitamine

Con questo termine si definisce un gruppo di sostanze derivate dall'antracene. Per essere trasformati in prodotti biologicamente attivi gli antrachinoni devono essere metabolizzati nel colon, dopo che il glucoside assunto per via orale attraversa lo stomaco e l'intestino tenue, dove non subisce alcuna modificazione.

Solo a livello del colon avviene la rimozione della frazione glicosidica per opera della flora batterica intestinale. Gli antrachinoni presenti nell'Aloe sono la Aloina A e la Aloina B, più comunemente denominate Aloina e Barbaloina. Hanno una colorazione gialla e sono contenute nella parte esterna della foglia. Dopo la metabolizzazione nel colon, i prodotti finali sono scarsamente assorbiti, stimolano la motilità intestinale, favorendo la peristalsi e hanno potere lassativo.
È ben nota, inoltre, l'attività battericida ed antinfiammatoria, oltre la funzione antiedema osservata in ratti affetti da artrite. Studi di tossicità hanno dimostrato che le Aloine non provocano alterazioni alle mucose, né danni cellulari.

La somministrazione di elevate dosi di Aloina A (fino a 10 mg/kg di peso corporeo) per via peritoneale non causa effetti collaterali. La farmacopea tedesca ne sconsiglia, in ogni caso, l'uso in gravidanza e durante l'allattamento.

VERDI ALCHIMIE - VIA VALLE DI PRUVINIANO 9 - 37020 SAN FLORIANO - VERONA
TELEFONO: 045 6801117 - EMAIL: verdialchimie@naturaloe.it
P.IVA: 03220380236 - C.F.: FBRBBR60M58F770X